LAPCAT: L'AEREO DEL FUTURO

Percorrere distanze sempre maggiori in tempi sempre più brevi.
Un esempio? Solo 4 ore per andare da Londra a Sydney.
Sarà presto possibile, grazie al Lapcat, Longterm advanced propulsion conceptsand technology.
E’ un aereo ultratecnologico, in grado di viaggiare a oltre 6.000 Km/h, a 35.000 metri di altezza e spinto da un potentissimo motore ad idrogeno chiamato “Sabre”.
E’ già stato approvato dall’Agenzia Spaziale Europea.
Potrà ospitare circa 300 passeggeri ma a causa dell’elevatissima velocità e la conseguente pressione non potrà avere finestrini.
Una via di mezzo, quindi, tra un jet e un razzo spaziale, sulla falsa riga dell’X-51a, un aereo militare costruito per l’Air Force degli USA dalla Boeing, il quale nel maggio del 2013 per pochi minuti ha viaggiato ad una velocità di poco superiore ai 6.000 Km/h.
Si prevede che saranno necessari circa dieci anni per realizzarlo e una spesa indicativa di 300 milioni di euro.
La speranza è quella di riuscire a far volare il Lapcat grazie alle energie rinnovabili, olio di frittura o alghe marina.
Già oggi alcuni voli commerciali hanno ridotto l’emissione di anidride carbonica grazie all’utilizzo di olio di frittura riciclato nel motore.
Non solo, sulle ali potrebbero essere installati panelli fotovoltaici.
 

Leggi tutto l'articolo