LAVORI ATIPICI E SALUTE MENTALE

LAVORI ATIPICI E SALUTE MENTALE
 
Nei Paesi industrializzati la globalizzazione dell'economia, il mercato dominato dalle esigenze della domanda e l'innovazione tecnologica, segnando il declino del modello fordista, negli anni ottanta e novanta hanno determinato l’introduzione e la conseguente diffusione di nuove forme di lavoro denominate atipiche, finalizzate a soddisfare la richiesta di una maggiore flessibilità del mondo del lavoro in relazione alle richieste del mercato economico
 
di Famiani M. (*), Monti C. (*), Tomei G. (*)
 
Vengono definite atipiche «tutte quelle nuove forme d' impiego e di lavoro svolte con qualsiasi modalità, le cui caratteristiche si differenziano per uno o più aspetti da quelle definite standard; per standard si intendono, invece, gli impieghi basati sull'assunzione a tempo indefinito ed a tempo pieno da parte di un unico datore di lavoro, con metodi di organizzare il lavoro basati sull’ internalizzazione ed il coordinamento delle prestazioni entro i confi...

Leggi tutto l'articolo