LAZIO, ORA YILMAZ E' PIU' VICINO

ROMA - E ora? Quale futuro attende la Lazio? I tifosi temono di perdere l’Europa League, un’eventuale estromissione dal torneo europeo complicherebbe i piani-mercato della società.
Breno e Ederson sono presi, si lavora per l’acquisto di una punta; dai prestiti rientreranno Floccari, Zarate, Stendardo e forse anche Foggia.
Hanno ingaggi pesanti, le loro posizioni vanno valutate.  L’organico extralarge potrà essere allestito solo in caso di partecipazione a tre competizioni considerando anche la Coppa Italia.
Lotito e Tare valuteranno i passi da compiere, per adesso andranno avanti con le strategie prestabilite.
Il caso Mauri rimescola le carte, la società già era a caccia di un fantasista capace di giocare come ala, l’idea diventa una necessità.
YILMAZ - La giornata di ieri, per quanto assurda, può aver regalato una svolta in attacco, nell’affare Yilmaz.
Il Trabzonspor si sarebbe assicurato l’acquisto di John Carew, l’attaccante norvegese del West Ham, ex Roma.
La stampa turca ha lanciato l’indiscrezione, nelle idee della società di Trebisonda dovrà essere proprio Carew il sostituto di Yilmaz.
Il Trabzonspor sta già cercando un’alternativa al suo cannoniere perché «in procinto di passare alla Lazio per 8 milioni di euro», scrivono i media locali.
In realtà Yilmaz si libera versando 5 milioni di euro, è la cifra prevista dalla clausola presente nel suo contratto (per i club turchi il costo è di 7 milioni, due milioni in più, sono i patti sottoscritti alla firma dell’accordo).
Il Trabzonspor ha già capito di aver perso il suo bomber ed è a conoscenza dei contatti allacciati con il club biancoceleste.
MAXI LOPEZ - Yilmaz si gioca il posto con Maxi Lopez, un vecchio pallino del diesse Tare.
Non sarà riscattato dal Milan, rientrerà a Catania, ma sarà venduto.
La Lazio non ha mai smesso di pensare a lui.
Lotito e Tare saranno chiamati a decidere.
Yilmaz sembra tornato in vantaggio.
Fonte: Corriere dello Sport

Leggi tutto l'articolo