LE CAPRE IMPAZZITE La bugia come arte di governo, mischiata con scemenze di ogni tipo. (L'annuncio della fine della povertà dal balcone di palazzo Chigi).

Anche se qualche anima bella protesterà, bisogna dar ragione a Massimo Cacciari, filosofo veneziano con la passione per la politica: “Siamo governati da capre impazzite”. Aggiungo: con una propensione alla bugia che non ha eguali nel mondo.
Gli esempi si sprecano. Siamo riusciti a convincere l’Unione europea, i nostri conti (2019) sono a posto, niente procedura di infrazione, grande successo dell’Italia, riconosciuti i nostri meriti.
Tutto falso, anche le virgole. L’Unione, per non dare corso alla procedura di infrazione, ha preteso e ottenuto da questo governo di malcapitati una manovra aggiuntiva di 7,5 miliardi, pari a uno 0,5 per cento del Pil. Manovra aggiuntiva che i nostri avevano giurato che non sarebbe mai stata fatta. Trascuro di dire da dove saltano fuori questi 7,5 miliardi: scuola, sanità, giovani, ecc.
Il 2019, comunque, è andato, Bene o male si arriverà alla fine. Il problema vero, grosso, si pone un secondo dopo (in realtà già in autunno), quando bisognerà scrivere...

Leggi tutto l'articolo