LE CICATRICI DI MILI

Abbiamo appreso con gioia, il recupero dei fondi Pac, (3,6milioni), ma insieme all'entusiasmo di De Cola e Cacciola, spiace comprendere dai comunicati stampa, che tra i programmi integrati per le Aree Urbane, nuovi bus e fotovoltaico, non risulti la messa in sicurezza del ponte di Mili Marina, che proprio in queste ore, ha fatto registrare l'ennesimo collasso delle transenne in ferro, poste ai bordi dei passaggi pedonali.
Ci chiediamo, per quanto tempo ancora, la provvisorietà di tale struttura, debba continuare a minacciare gli abitanti stessi, costretti ogni giorno a sondare le criticità più o meno insidiose nel vivere quotidiano, con questa impalcatura, (o presenza), in fase di standby, che attende invano la dovuta ristrutturazione, visto che a parere dei tecnici, non vi sono pericoli per l'attraversamento dello stesso, ma continuiamo a chiedere a questa Amministrazione, (abbiamo inviato/segnalato e protocollato note invano), quando si interverrà una buona volta, con l'avvio dei lavori, proprio per eliminare la precarietà scheletrica della struttura in questione, insieme alle fragili recinzioni, (poste a fine Maggio 2015 dopo il nostro esposto), e poter assumere l'aspetto di un opera compiuta.
Inoltre, dopo le piogge di questi giorni, sulla Vecchia Nazionale - Mili Moleti, l'ennesima voragine si è aperta nell'affaccio a mare nei pressi del Tabacchi, proprio dove di sotto scorre il fiume.
Ancora una volta, ci siamo fatti carico del problema, informando la I Circoscrizione, mentre per la questione Ponte, fa piacere comprendere, come la disponibilità di comodo di certi Assessori - dapprima aperti al confronto e alle esigenze dei cittadini, vengano a mancare non rispondendo più al telefono per chiedere riscontri certi, veridicità e soluzioni che languono nel dimenticatoio delle promesse burocratiche.
Messina – Fiamma Tricolore su fondi Pac: “Non risulta la messa in sicurezza del ponte di Mili Marina” Fondi Pac, a Messina 3,6 mln.
Ponte di Mili Marina fuori da interventi FONDI PAC: CHI LI HA VISTI? La recinzione di uno dei due passaggi pedonali sul Ponte di Mili Marina.
Nessun tipo di intervento, da Maggio 2015, dopo il nostro esposto, e la chiusura/riapertura lampo per mano della I Circoscrizione, (sotto l'occhio vigile dei fotografi della stampa), e tecnici del Comune.
E dopo le piogge dei giorni precedenti, i detriti dal lato monte del Ponte, si riversano automaticamente in strada.
Immondizia al limite, ai bordi del Ponte di Mili Marina: a cura di cittadini maleducati e incivili.
La nuova buca, nascosta [...]

Leggi tutto l'articolo