LE MIE CIAMBELLE

Ingredienti: una patata grande (peso 375 gr ); 50 gr di burro, 100 gr di latte, 100 gr di zucchero, due bustine di vanillina, la buccia grattuggiata di un limone , se non ci sono bambini, anche un bicchierino di liquore dolce ( il limoncello è la morte sua! ), 3 uova intere, un cubetto di lievito di birra e farina per dolci, quanta se ne prende l'impasto; io qui ne ho usati 700 gr.
Olio per friggere e zucchero per infarinare le ciambelle.
Sbucciare e tagliare la patata nel boccale, aggiungere il burro e il latte e cuocere a varoma per 10 minuti frullare la patata per 10-20 secondi a vel 6-7.
Peparazione con il bimby: aggiungere vanillina, buccia di limone e lo zucchero; 10 secondi, vel 7; far intiepidire e aggiungere uova e lievito; 10 secondi vel 7; far andare le lame ed aggiungere la farina un pò alla volta; vel 6.
Il primo mezzo chilo di farina lo prende sicuramente; se il composto è più umido, prenderà ancora farina, fino a quando l'impasto risulta morbido ed elastico ma non deve attaccarsi alle dita; quando le lame andranno con difficoltà, passare a velocità impasto per 2-3 minuti.
Lasciar lievitare nel boccale per circa un'ora; sapete bene che dipende dalla temperatura esterna.
Impastare di nuovo il composto per 2-3 minuti, aggiungendo una piccolissima quantità di farina, se necessario, per consentire all'impasto di staccarsi dalle pareti del boccale.
Reimpastare brevemente su piano infarinato e dare le forme, spianare col matterello, lasciando alto almeno mezzo centimetro e ricavare le forme con una tazza o bicchiere grande, facendo il foro centrale con un bicchiere piccolo; mettere su un piano infarinato a lievitare fino al raddoppio: tempo un ora e sono pronte.
Friggere in un pentolino con olio abbondante, stando attenti alla temperatura perchè la presenza delle uova le fa subito rosseggiare, quindi fiamma bassissima; quando metto la ciambella  nell'olio caldo, per farla gonfiare bene anche sul lato superiore, col cucchiaio ci butto su olio caldo, finche non smette di gonfiarsi.
Appena fritte, passarle nello zucchero.

Leggi tutto l'articolo