LE PALLE DI BERLUSCONI

Quando si deve fare un titolo di giornale si va a cercare che cosa può attirare il lettore: stavolta tutti si riferiranno a questa frase di Silvio Berlusconi: “Tutti si dicono: dove si trova uno forte e duro con le palle come Silvio Berlusconi?".
Con le palle? È in questo modo volgare che si esprime un Presidente del Consiglio? Che bel mondo, il nostro.
Gianfranco Fini, Presidente della Camera dei Deputati, ha usato il termine “stronzo”.
Bossi diceva di “avercelo duro”, o qualcosa del genere.
Il turpiloquio, in Parlamento e in televisione, non fa più notizia.
Ma le cose gravi sono altre.
Il Cavaliere ha detto cose gravissime e quando Fini gli ha ingiunto di chiarire ha replicato: “Non c'è niente da chiarire.
Sono stanco delle ipocrisie, tutto qua”.
Dunque non siamo di fronte ad uno sfogo o ad un momento di malumore e bisogna chiedersi che cosa implichino e che cosa significhino le sue parole.
Secondo il Cavaliere, in Italia c’è un partito dei giudici che vuole sovvertire il risultato e...

Leggi tutto l'articolo