LE SCUSE DI GIUDA

Ieri pomeriggio, non appena si è appresa la notizia che il tribunale dello sport, come da pronostico, aveva deliberato di respingere il ricorso presentato da Valentino Rossi contro la punizione inflittagli nel gran premio di Sepang, puntuaie come le cartelle esattoriali di equitalia, sono giunte le ridicole scuse di Jorge Lorenzo detto il Giuda.
Ridicole certo, non le ha mica fatte di sua volontà o perchè sentite chiaramente, m perchè qualcuno della federazione gliele ha imposte, così, per far vedere i valori dello sport, fumo negli occhi.
Se le avesse sentite davvero, non avrebbe certo aspettato a porgerle ieri, dopo la sentenza.
Fossi Valentino gli risponderei di ficcarsele nel deretano le sue scuse.
Oltre a lui, sempre ieri, sempre dopo la sentenza, ha fatto sentire la sua voce anche baby Marquez, il quale auspicava in un futuro di poter parlare con Valentino.
E anche in questo caso, fossi in Vale, non gli rivolgerei parola per tutta la vita.
Detto questo, ora la vittoria del decimo mondiale per il nostro campione si fa davvero dura.
Lorenzo primo, Vale venticinquesimo in griglia, ben 70 metri il distacco reale di posizione alla partenza, considerando la bagarre allo start, la prima curva che sarà affollata come il grande raccordo anulare di Roma alle 07.00 di mattina, i piloti delle retrovie che vorranno fare i fenomeni, gli spagnoli Lorenzo e Marquez a partire davanti come delle furie, arriviamo a un distacco cronometrico nella più rosea delle previsioni di circa sette secondi subito così, senza petting.
Ora, per quanto creda in Vale, per quanto sia forte, per quanto spero alcuni piloti non lo intralcino più di tanto, ci vorrà un vero e proprio miracolo per  riuscire nell'impresa.
A questi livelli, con moto uguali, diventa arduo recuperare un secondo, figurarsi sette.
Consideriamo inoltre le variabili che possono capitare, deterioramento gomma della moto di Vale che dovrà spingere al 100 per 100.
Alla fine Jorge è riuscito a metterlo dietro a Vale, senza faticare più di tanto.
Se diventerà un campione del mondo, per i tifosi veri il suo titolo varrà meno di una coppa Rica all'amarena comunque.
FORZA VALE....IO STO CON TE COMUNQUE E SEMPRE.
IN BOCCA AL LUPO

Leggi tutto l'articolo