LETARGO

Lasciatemi a questa indecisione, alla folle paura che commetto tutte le volte che una lacrima mi ricorda chi sono, cosa ho fatto, e dove sono disposto ad arrivare, con la ferma decisione di non voltarmi più indietro, disseminando per sempre quei fantasmi, quei volti che un tempo amabilmente mi hanno dato il sorriso e le carezze necessarie ..
Lasciatemi decidere per me, lasciatemi addormentare, in questo letargo io debbo restare, pregare, appassire lentamente ..
Lasciatemi a questi giorni, alle risate, gli sputi, gli scherni ..
Ogni umiliazione scivola sul mio corpo e regge bene, lui può farcela ancora.

Leggi tutto l'articolo