LETTERA APERTA AL PRESIDENTE OBAMA - USA

     Egregio Signor Presidente,            si ritiene che le Banche che usufruiscano di capitali    pubblici, debbano essere comunque sostenute a lungo      termine, e, tuttavia restituire i capitali del prestito pubblico    secondo condizioni favorevoli tanto per l'economia USA    quanto per quella mondiale.
   Le banche usufruitrici di prestiti pubblici saranno così tenute a:    1) costituire titoli a tasso fisso azionari misti 50% pubblici        e 30% privati a rischio nullo, tanto per il contesto pubblico        che per quello privato,     2) costituire titoli  certificati di credito per le quote 60% pubblici         e 30% privati a tasso fisso e a rischio nullo,     3) a concedere la restante quota del 40% dei prestiti secondo         l'intervento pubblico, attraverso il pagamemento delle         operazioni bancarie, e di cui per anni 25 il 35% di costo da         devolvere all'erario pubblico, senza applicare costi aggiuntivi         di servizio a carico degli utenti entro il prino triennio.
        UE, 15 Gennaio 2010                            Rinaldi  Angelo

Leggi tutto l'articolo