LETTERA-TRUFFA DELL’AUTOSTRADA: NON PAGATE QUEI 14 EURO

Gentile Cliente, Le ricordiamo che il transito riportato in allegato si è concluso senza il pagamento del relativo pedaggio e pertanto in tale circostanza è stata rilevata la targa del veicolo di Sua proprietà o da Lei noleggiato, ed emesso il rapporto indicato in oggetto”: così recita la truffa dell’autostrada, che negli ultimi giorni sta raggiungendo diversi utenti autostradali insieme ad un bollettino per il pagamento di 14 euro Abbiamo imparato che le grandi truffe ed i grandi business illegali si ottengono chiedendo piccole somme di denaro.
Quando la somma richiesta non è esosa, come ben sanno i poco di buono, molti consumatori vengono indotti a pagare per non incorrere in rogne da sbrigare, ma non è la scelta giusta.L’ultima truffa, stavolta, viaggia… in autostrada.
Ormai alla fine delle vacanze, a chi non è capitato di imboccare anche un breve tratto autostradale?Forti di questa certezza, i truffatori hanno cominciato a mandare delle lettere generiche senza indicare: ·         la data·         la tratta·         il numero degli eventuali km percorsi in autostrada.
Nella lettera si accenna anche ad una ipotetica foto scattata con il numero della targa dell’automobile come prova e si invita il consumatore a provvedere subito al pagamento onde evitare l’intervento di una società di recupero crediti.
Allegata alla lettera fa bella mostra un bollettino postale sul quale viene riportato l’importo da versare di 14 euro per aver evaso il pagamento del pedaggio.
IMPORTANTE: Se sei tra coloro che hanno ricevuto la lettera con l’intimazione al pagamento, non indugiare oltre e denuncia subito l’accaduto ad una delle sedi Adiconsum.
Riceverai l’adeguata assistenza che il caso in questione merita.

Leggi tutto l'articolo