LIPARI, I FEDELI SALUTANO IL PARROCO ANTONELLO ANGEMI

di Maria Grazia Allegrino Gremita dai fedeli, l’antica Chiesa di San Giuseppe di Lipari, ieri sera, ha fatto da scenario al commosso saluto di arrivederci  di Padre Antonello Angemi, che dopo sei intensi anni, lascia la guida delle comunità di Quattropani e San Giuseppe.
Il giovane parroco,infatti,  è stato invitato dal Vescovo a guidare le anime della comunità di San Nicola a Ganzirri Messina.
Nel suo discorso di saluto lo stesso Padre Angemi ha sottolineato che è vero che torna nella sua città d’origine, ma con rammarico lascia quella che ormai era diventata a tutti gli effetti la sua casa.
Perchè, afferma,  sente di  amare Lipari e le due comunità dove era approdato dopo solo due mesi di sacerdozio, e dove è cresciuto insieme alle due comunità.
Egli con dedizione  ha cercato di  rivalorizzare  i luoghi sacri delle comunità che gli erano state affidate ed ha riproposto celebrazioni festive che da tempo erano state abbandonate .
In particolare a Quattropani ha ripreso dopo moltissimi anni l’antica festa della Madonna della Purità, organizzando nuovamente la processione ed apportando delle innovazioni, come il meccanismo che permette la discesa dall’alto Altare della Santa Vergine.
E sempre a Quattropani  nel Santuario della Madonna Della Catena ha reso ancora più ambito il culto per la Madonna , adoperandosi per migliorare la struttura, anteponendosi alcune volte alla volontà di una parte della comunità stessa.
Non sempre infatti le sue idee combaciavano con il volere dei fedeli.
Ma con l’entusiasmo che caratterizza i giovani, ha portato avanti le sue idee  a torto o a ragione, ma sempre, comunque, con l’intenzione di riavvicinare gli animi alla Casa del Signore.
Non è stato facile il suo cammino, ma sicuramente gli ha permesso di accrescere le sue esperienze ed acquisire maggiore saggezza.
Non meno importante è stato il suo lavoro nella parrocchia di San Giuseppe, dove ha saputo creare un armonioso gruppo che ha serenamente  collaborato per compattare la comunità.
Anche qui si è adoperato affinché la bella ed antica Chiesetta del Purgatorio riaprisse dopo tanti anni le porte  ai fedeli.
Ecco perché durante l’ultima celebrazione erano  numerosi e commossi i fedeli delle due comunità che con la loro presenza hanno voluto testimoniare l’affetto che li ha legati al proprio parroco.
Arrivederci dunque Padre Antonello ed auguri per il nuovo incarico.
Il nuovo parroco destinato alle  due comunità, sarà padre Giuseppe Mirabito che si insedierà il prossimo 11 gennaio.

Leggi tutto l'articolo