LO SCRITTORE È PRESENTE 100 – 10 aprile 2019

MORTE ALLA TECNOLOGIA!   Quasi al mattino, tornando a casa brillo, non ricordò il pozzo aperto, non vide il buco e ci cadde senza appigli.
Era solo, in fondo a un buco buio.
Poi pensò alla luce del cellulare e l’accese per farsi coraggio.
Durò qualche ora, ma poi inevitabilmente si spense.
Lo assalì il panico.
Nessuno lo avrebbe mai trovato! Poi gli occhi si abituarono e intravide una luce in fondo a un tunnel.
Si mosse in quella direzione e dopo qualche centinaio di metri uscì all’aria aperta.
La morte della sua apparente unica speranza gli aveva consentito di salvarsi.

Leggi tutto l'articolo