LO SCRITTORE È PRESENTE 236 – 24 AGOSTO 2019

IL CORPO INVIOLATO   Raramente aveva visto un corpo così attraente.
Improvvisamente la vide accomodata sul prato, la tentazione lo sconvolse.
Le forme tonde, lucide, statuarie; quando si avvicinò per accarezzarla, le sue mani si trattennero a lungo su quella superficie soda, ma che lasciava pregustare una morbidezza e una dolcezza assolutamente inebrianti.
Volle girarla sul lato posteriore, lentamente, per ammirarne anche le forme che prima nascondeva.
Un leggero avvallamento ne percorreva il dorso, dall’alto verso il basso.
Sembrava sorridergli, chiamarlo a violarne la purezza, ad osare qualcosa di più.
Così si fece coraggio e con decisione addentò quella meravigliosa mela!

Leggi tutto l'articolo