LO SCRITTORE È PRESENTE 245 – 2 SETTEMBRE 2019

ALTRI INTERESSI…   Il piccolo Michele aveva una sola passione; la sua macchinina di metallo: un bellissimo modellino di Lancia Flaminia del 1959, di colore blu, dal quale non si staccava mai.
Lo teneva stretto mentre dormiva e a tavola.
La mamma doveva lavargli un braccio per volta, perché il contatto non doveva interrompersi.
Qualunque altro gioco lo vedesse impegnato, lo faceva con lui anche la macchinina.
Un giorno la mamma lo portò al parco.
Sulla panchina dove giocava si sedette una bimbetta più grande.
Parlarono un poco, poi la bimba propose l’altalena.
Michele scattò, abbandonando la sua macchinina sulla panchina…

Leggi tutto l'articolo