LUIGI DI MAIO IN STALLO

Nel giornalismo ci sono gli specialisti, cioè quelli che vi raccontano ciò che normalmente non dovreste sapere.
Sono detti retroscenisti.
Poi ci sono quelli che fanno conoscere i segreti del Presidente della Repubblica, detti quirinalisti.
Quelli che sanno tutto del Papa, detti vaticanisti.
E ovviamente i competenti di economia, di finanza, di sport, e dei vari partiti.
Cosicché, se uno vuol esprimere la propria impressione rispetto a un personaggio come Luigi Di Maio è indotto a chiedersi se non rischia una magra figura.
Infatti può darsi che ci sia anche qualche “dimaista”.
Il giovane Vice Presidente del Consiglio, oltre che ministro con un mucchio di altre attribuzioni (ma gli basta il petto per tutte quelle medaglie?), è comunque un argomento di moda.
Sono in molti a chiedersi se reggerà la concorrenza di Salvini.
Se non si sia accollato più compiti di quanti possa svolgerne.
In totale se non stia scomparendo o addirittura, come scrive qualcuno, “affogando”.
Personalmente reputo ch...

Leggi tutto l'articolo