LUPIN III - Green Vs Red da http://ilbuonaseradicarlo.blogspot

Quanto segue non ha nulla a che fare con il tenore classico dei pezzi che inserisco quotidianamente su questo blog.
E’ infatti una recensione di un film che ho visto di recente.
Lupin III – Green Vs Red.
Un lungometraggio incredibilmente complesso e dalle molteplici chiavi di lettura.
Da un lato, perciò, lo consiglierei ai soli fans del ladro gentiluomo, dall’altro però mi sentirei di invogliarne la visione anche a tutti coloro che amano i film un po’ particolari, filosofici (la trama parte infatti dall’assunto che non esista un unico Lupin, ma che diventi Lupin nel momento in cui chi ti conosce ti creda lui) e che ti spingono a rimetterti a guardarli non appena sono scorsi i titoli di coda per capire cosa sia veramente accaduto.
Insomma, nonostante sia un cartone animato, chi vuole guardarlo deve mettersi nell’ordine di idee che, per goderselo veramente, va seguito con attenzione dal primo all’ultimo minuto e che, probabilmente, andrà visto più volte per essere sicuri di averlo capito.
Personalmente, credo di aver fatto un po' di chiarezza solo alla terza volta.
Premesso che possono esistere molteplici chiavi di lettura, nessuna necessariamente 'giusta' e 'sbagliata', penso che Green Vs Red possa essere interpretato anche così: c’è un Lupin in giacca verde, misterioso e ombroso, che vive tra i ricordi de Il Castello di Cagliostro e vuole rubale l’Ice Cube, un oggetto misterioso che fa gola a molti.
E’ il Lupin primordiale.
C’è un Lupin in giacca rossa, più divertente e scanzonato, che scopre che il Lupin in verde è l’unico alla sua altezza.
Lo stesso Jigen lo dice e afferma che lavorare con lui è stato divertente quasi come lavorare con Lupin rosso.
E’ il Lupin nato dopo.
Lo scontro è solo e soltanto tra loro due.
Perché da quarant’anni i fans si dividono tra i sostenitori di Lupin verde e Lupin Rosso.
Il primo però è Yasuo.
Per non dare torto a nessuno, infatti, gli sceneggiatori introducono Yasuo.
Lui chi è? Non è né il Lupin verde, né il Lupin rosso.
E’ il nuovo Lupin.
Questo perché Lupin non vive più tramite le serie animate, ma solo attraverso gli special televisivi.
Dunque non si può certo affermare che il Lupin di oggi sia quello verde o rosso degli anni ‘70.
Yasuo è una terza risposta e tutti i gli altri (ovvero i Lupin sciocchi e maldestri che si fanno arrestare in massa) sono… i Lupin così come sono stati interpretati negli OAV a cadenza annuale.
Forse da parte degli sceneggiatori c’è pure l’intenzione di affermare che molti dei lungometraggi prodotti [...]

Leggi tutto l'articolo