La Camera approva la mini naja: sei mesi in caserma e 12 crediti formativi

Primo ok della Camera alla mini naja.
Il progetto di legge presentato dalla Lega passerà ora in Senato, e consiste in un progetto sperimentale per la realizzazione di percorsi formativi in ambito militare di sei mesi per giovani di età compresa tra i 18 ed i 22 anni.
REQUISITI - I percorsi formativi sono rivolti esclusivamente a cittadini italiani di età compresa tra i 18 e i 22 anni.
Tra i requisiti richiesti la cittadinanza italiana, il godimento dei diritti civili e politici, l'assenza di condanne e di procedimenti penali in atto, non essere stati sottoposti a misure di prevenzione, essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria e non aver tenuto nei confronti delle istituzioni statali comportamenti che non diano garanzia di assoluta fedeltà alla Costituzione e alle esigenze di sicurezza nazionale.
OBIETTIVO - L'obiettivo è far conoscere, con un periodo di permanenza di minimo sei mesi nelle Forze armate, i valori, la disciplina, la storia e la specificità dell'ordinamento militare.
IL PROGETTO - Strutturato in tre fasi, la prima in modalità e-learning, la seconda con permanenza presso le strutture operative e addestrative delle forze armate e dei Carabinieri e infine forme di apprendimento pratiche.
Al termine del percorso, l'amministrazione della Difesa sarà tenuta a rilasciare un attestato che certifichi l'esito positivo del percorso formativo svolto.
Questo servirà come titolo valutabile ai fini della nomina ad ufficiale di complemento e all'atto della collocazione sul mercato del lavoro.
Consentirà inoltre l'acquisizione di un massimo di 12 crediti formativi universitari.

Leggi tutto l'articolo