La Cisal e Aim ai ferri corti «Ci escludono dagli incontri»

La Cisal e Aim ai ferri corti «Ci escludono dagli incontri» Guerra aperta del sindacato Cisal nei confronti di Aim e la triplice.
La Cisal non solo rivendica la certificazione all´Aran quale quarta confederazione sindacale in termini assoluti, per rappresentanza, voti alle Rsu e numero di lavoratori iscritti, ma adesso ha deciso di diffidare Aim a non comunicare più convocazioni e momenti della trattativa per l´accordo della “nuova Aim”.
Accade dopo settimane di incontri tra Aim e Cgil, Cisl e Uil, incontri a cui la Cisal non ha partecipato, spiegando in sostanza «che il numero di iscritti non conta».
«La Cisal - fa sapere il segretario provinciale Mirk Maule - rappresenta nel Vicentino complessivamente la quarta organizazione sindacale, mentre ad esempio è la prima nell´Igiene Ambientale, la seconda nella sanità, nella logistica, nelle pulizie, all´Inps ed inoltre la terza nell´autotrasporto, nella vigilanza, nella scuola, ed alle poste; tuttavia il comune di Vicenza attraverso le sue municipalizzate ritiene di scieglere con chi dialogare escludendo chi potrebbe chiedere conto delle scelte» Maule ribadisce che la Cisal ha titolo, secondo la normativa nazionale, per discutere di contratti di lavoro delle holding e per quanto riguarda Aim, la Cisa è coinvolta nel settore mobilità e settore dell´Igiene Ambientale.
.
.
.
IL GIORNALE DI VICENZA - Martedì, 09 Aprile 2013

Leggi tutto l'articolo