"La Corea del Nord ha lanciato un missile a media gittata"

Roma, 21 mag.
(askanews) – Il “proiettile” lanciato oggi dalla Corea del Nord è un missile balistico a medio raggio che è stato in grado di volare per 500 chilometri.
L’ha riferito un responsabile Usa della Casa bianca.
In precedenza, dallo Stato maggiore della difesa di Seoul era arrivata la notizia del lancio di un “proiettile non identificato” da parte della Corea del Nord.
Il nuovo presidente sudcoreano Moon Jae-in ha immediatamente convocato il Consiglio di sicurezza nazionale, secondo quanto ha riferito l’agenzia di stampa Yonhap.
“I nostri militari stanno monitorando strettamente segnali dell’ulteriore provocazione da parte delle forze nordcoreane e stiamo mettendoci in stato di allerta militare totale”, recita un comunicato.
Questo ulteriore lancio viene a una settimana da quello di un missile Hwasong-12, che il 14 maggio è riuscito a volare per 700 km, un record per i missili balistici nordcoreani.
Secondo il leader nordcoreano Kim Jong Un quel missile è in grado di portare una testata nucleare.
La Corea del Nord ha già effettuato cinque test nucleari e da tempo si teme che stia preparando il sesto.
Questo atteggiamento ha provocato la condanna del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite e un inasprimento ulteriore nelle relazioni con gli Usa, con il presidente Donald Trump che ha minacciato una reazione.
Il missile Hwasong-12 ha una gittata teorica di 4.500 km e, quindi, è teoricamente in grado di raggiungere le basi Usa nell’isola di Guam, nel Pacifico, oltre che ovviamente obiettivi in Corea del Sud e in Giappone.
Uno dei giornali di stato della Corea del Nord, il Minju Joson, oggi ha minacciato ulteriori lanci.
“Se gli Usa persistono nello scontro con la Repubblica popolare democratica di Corea (Corea del Nord, ndr.), questa metterà termine alla storia criminale degli Stati uniti”, si legge nel’articolo.
“Molte più armi della ‘Juche’ (l’ideologia di stato nordcoreana, ndr.) capaci di colpire gli Usa saranno lanciate da questa terra.
Questa è la risposta all’amministrazione Usa”.
(Fonte Afp) Mos/Int5