La Ferrari svela la nuova monoposto SF90

RIVEDI L’EVENTO “Quest’anno celebriamo il 90/o anniversario.
Siamo ben consapevoli della responsabilità che comporta la nostra storia gloriosa e capiamo bene che ci sono grandi aspettative.
Rappresentiamo l’orgoglio della nazione, milioni di tifosi.
E’ una responsabilità che accettiamo con gioia, con fiducia nel talento di uomini che e donne che lavorano instancabilmente per rendere realtà le nostre ambizioni”.
Lo ha detto l’ad di Ferrari Louis Camilleri, aprendo la cerimonia di presentazione della nuova monoposto.
F1: ecco Ferrari SF90, omaggio ai 90 anni della Rossa.
Svelata a Maranello, è la prima della presidenza Elkann C’è, come previsto, la dedica ai 90 anni di storia della Rossa di Maranello nel nome della prima monoposto Ferrari della presidenza John Elkann.
La SF90 è stata svelata alla presenza del presidente, dell’ad Louis Camilleri, del nuovo team principal Mattia Binotto, oltre che dei piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc e di Piero Ferrari, figlio del Drake e vicepresidente.
F1: Binotto, ‘orgoglioso di portare avanti sogno del Drake’ – “Sono orgoglioso di lavorare in questo team per portare avanti il sogno di Enzo Ferrari”.
Così il nuovo team principal di Maranello Mattia Binotto, durante la cerimonia di lancio della nuova Rossa da F1.
Un incarico che vive “con orgoglio, sentendo il dovere di perseverare la tradizione della scuderia e del nostro fondatore.
Questa è la nostra missione”.
F1: rosso meno acceso e linee essenziali per Ferrari 2019 – Tinta rossa meno accesa, inserti neri e linee semplici, specialmente nell’ala anteriore per assecondare le nuove norme regolamentari sull’aerodinamica.
Sono queste due caratteristiche subito evidenti della SF90, la nuova monoposto Ferrari per la stagione F1 del 2019.
L’auto è stata svelata a Maranello in attesa di debuttare in pista lunedì, nei test di Barcellona (18-21 febbraio) e poi in campionato il 17 marzo a Melbourne, per rompere il digiuno iridato che va avanti dal 2007.
La SF90, 65/a monoposto realizzata dalla Ferrari per il mondiale di F1, la sesta della generazione ibrida, è realizzata nel rispetto dei nuovi regolamenti che impongono diverse modifiche: tra le più evidenti, appunto, quelle alle ali.
L’anteriore è più larga e più semplice nei suoi profili aerodinamici, la posteriore è più larga e alta.
I deviatori di flusso sulle fiancate sono stati ridotti in altezza, mentre le prese d’aria dei freni anteriori sono state semplificate.
Il peso complessivo della vettura sale a 743 [...]