La Gloria dei beati - Santa Caterina da Siena

L'orazione di Caterina era continua e mai interrotta, perché non passava neanche un momento nel quale non pensasse a Dio.
E dal basso riuscì a salire via via a vette di spiritualità sempre più eccelse.
Tratto dal Dialogo della divina Provvidenza Anche l'anima giusta che finisce la vita in affetto di carità ed è legata a Dio nell'amore, non può crescere in virtù, poiché viene a mancare il tempo di quaggiù, ma può sempre amare con quella dilezione che la porta a Me, e con tale misura le viene misurato il premio.
Sempre mi desidera e sempre mi ama, onde il suo desiderio non è vuoto; ma sebbene abbia fame, è saziato, e saziato ha fame; e tuttavia è lungi il fastidio della sazietà, come è lungi la pena della fame.
Nell'amore i beati godono dell'eterna mia visione, partecipando ognuno, secondo la sua misura, di quel bene, che io ho in me medesimo.
Con quella misura d'amore con la quale sono venuti a me, con essa viene loro misurato.
Essi sono rimasti nella mia carità ed in quella del prossim...

Leggi tutto l'articolo