La Grecia sgombera il campo di Idomeni: smistati 8400 profughi

(Teleborsa) - E' partito oggi alle prime ore dell'alba lo sgombero del campo profughi di Idomeni.
Le autorità greche, infatti, hanno dato il via all'operazione che permetterà di smantellare il più grande campo del paese e dell'Europa, situato al confine con la Macedonia, visto che la situazione rischiava di sfociare in una crisi umanitaria.
Gli oltre 8.400 migranti, che vivevano da lungo tempo nel campo, verranno smistati gradualmente verso altre strutture grazie all'aiuto di 1.400 agenti di polizia. Il portavoce del governo greco per la crisi dei rifugiati, Giorgos Kyritsis, ha assicurato che la polizia non ha usato e non userà la forza.
Ai giornalisti non è stato permesso di assistere alla maxi operazione, che potrebbe durare anche dieci giorni.
Il campo si è formato spontaneamente nel corso dei mesi, dopo il blocco delle frontiere e la chiusura della rotta dei Balcani, che dalla Turchia passa per Grecia e Macedonia, per giungere nel cuore dell'Europa.

Leggi tutto l'articolo