La Juve stende l'Inter: 2-1

I bianconeri vincono 2-1 sui nerazzurri (gol di Felipe Melo, Eto'o e Marchisio) e riaprono il campionato: la squadra di Mourinho ora ha solo 4 punti di vantaggio sul Milan e 5 su Del Piero e compagni.
Espulsi Mourinho (per un applauso ironico a Saccani dopo l'1-0) e Felipe Melo nel finale per un colpo a Balotelli.
Tensione in campo: non vista una testata di Chivu a Sissoko, sette ammoniti.TORINO, 5 dicembre - La Juventus batte l'Inter 2-1 e riapre il campionato.
I nerazzurri mantengono quattro punti di vantaggio sul Milan e cinque sulla Juve.
Ma il messaggio è chiaro: i nerazzurri non sono imbattibili.
Nel primo tempo gol di Melo su punizione di Diego.
Risponde subito Eto'o che di testa pareggia i conti.
Rete della vittoria (bellissima) firmata nel secondo tempo da Marchisio.
LA PARTITA - Ferrara schiera la Juve con Diego a supporto di Amauri e Del Piero.
A centrocampo Melo, Sissoko e Marchisio.
Mourinho lascia in panchina Balotelli e sceglie Stankovic dietro a Eto'o-Milito.
Da registrare prima dell'inizio del match alcuni cori dei tifosi juventini contro Balotelli.
Ma poi inizia la sfida.
Le due squadre si danno battaglia fin dal primo minuto.
Juve pericolosa un paio di volte in area interista con Sissoko, ma la difesa riesce a spazzare.
Rispondono i nerazzurri che ripartono in velocità e mettono paura alla retroguardia bianconera.
Al 10' il primo caso da moviola: Cannavaro trattiene Samuel in area, ma l'arbitro lascia correre.
Al 21' la Juve passain vantaggio.
Fallo di Samuel su Del Piero, Diego calcia la punizione al centro dell'area e, dopo un colpo di testa di Del Piero, Felipe Melo sotto misura riesce a beffare Julio Cesar.
Mourinho non aveva gradito l'assegnazione della punizione e dopo il gol protesta contro l'arbitro Saccani applaudendolo ironicamente: il fischietto lo espelle.
Al 25' Buffon evita il pareggio, con una super parata su Samuel.
Ma l'Inter un minuto dopo segna.
La difesa della Juve va in confusione e su un calcio di punizione lascia solo Stankovic sulla fascia.
Il trequartista crossa e Eto'o, tutto solo colpisce di testa: Buffon è battuto.
La partita diventa dura e da questo momento fino al termine del primo tempo scompaiono le occasioni da gol.
LA RIPRESA - L'Inter entra in campo determinata.
Sembra gestire il ritmo della partita.
La Juventus soffre tantissimo, ma a segnare sono proprio i bianconeri.
Al 13' Sissoko lascia partire un gran diagonale dal limite, Julio Cesar respinge ma arriva Marchisio.
Il centrocampista fa fuori un difensore con un gran dribbling e poi con un tocco sotto beffa il [...]

Leggi tutto l'articolo