La Madonna e gli Apostoli

  Alcuni teologi temono che la MADONNA possa offuscare Cristo e, perciò, la snobbano, come se il Vangelo non ne parlasse dandole un ruolo superiore a quello degli stessi Apostoli.
Tali teologi dovrebbero riservare questi timori per loro stessi: se la Madonna non è essenziale per la redenzione, tanto meno lo sono i loro predicozzi.
Loro sono dei semplici “mediatori” della grazia, come la Madonna, ma infinitamente meno importanti.
La particolarità della mediazione di Maria è che, al contrario di quella dei dottori della legge, è poco loquace, perché da lei la PRESENZA di Cristo si effonde come per “impressione”, senza bisogno di tante parole.
Il ministero della predicazione, invece, Gesù lo ha affidato agli Apostoli e, per partecipazione, a tutti i suoi discepoli.
Maria perciò non fa la predica, ma porta la Parola.
E’ un Tabernacolo e davanti al Tabernacolo si ADORA: non il Tabernacolo, bensì ciò che contiene: Cristo, che ha taciuto per 30 anni, ha parlato e agito per 3 e ci ha salvato sulla Croce, da dove ha pronunciato 7 brevi frasi.
Anche Maria agisce e parla, ma dove c’è Presenza le parole si diradano.
Noi, invece, abbiamo bisogno di portare Cristo anche attraverso le parole e le azioni: questo è il nostro compito.
Purché non si cada nell’attivismo schizzato e nelle chiacchiere vanitose.
Maria dona la convinzione della fede attraverso la fede che ella testimonia con la presenza di Cristo in lei, mentre la predicazione dona la fede attraverso una grazia che si manifesta con le dinamiche della convinzione tramite il linguaggio (e che viene coadiuvata, spesso in modo determinante, dalla testimonianza di vita).
Gli Apostoli hanno il ministero di rappresentare Cristo e essere dispensatori della grazia sacramentale, la Madonna è in qualche modo parte di ciò che la Chiesa dispensa attraverso la sua speciale e unica collaborazione alla Redenzione.
E’ un po’ come la Parola in rapporto all’Eucaristia (per Maria in rapporto al Tabernacolo): la Parola ci dona Cristo attraverso la Scrittura, ma la “materia” con cui si comunica la Parola, sia nel Libro che nella predicazione, non sono Dio, mentre la “materia” dell’Eucaristia è Dio.
Per Maria si può dire che, mentre i dispensatori della grazia non necessariamente sono santi, per la propria Madre, Dio ha voluto una creatura Immacolata.
Gli Apostoli sono i capi della Chiesa, ma non di Cristo, Maria è Madre di Cristo e della Chiesa.
Di tutto c’è bisogno, ma il ruolo più importante è quello di Maria, che, come ogni dono di Dio, viene [...]

Leggi tutto l'articolo