La Malva

La malva è una pianta perenne dal portamento cespuglioso, eretto e prostrato. Il fusto (60-80 cm), legnoso alla base, porta foglie picciolate a 5-7 lobi, con margine dentato, ricoperte di peli. I fiori, che spuntano all’ascella delle foglie, sono di colore rosa-violaceo con striature più scure.
E’ frequente nei prati e nei luoghi incolti di pianura e collina; è spesso spontanea negli orti e nei giardini. Le virtù emollienti della malva sono conosciute e apprezzate sin dai tempi antichi, infatti, il suo nome deriva dal termine latino mollirecioè “capace di ammorbidire”. I Greci invece la chiamavano malachè, che significa “rendere morbido”. Ippocrate la raccomandava per le sue proprietà emollienti e lassative, ma era utilizzata anche come cibo dalle persone povere, infatti, è ottima nelle minestre o lessata e condita con olio e sale. I fiori e in particolare le foglie della malva sono ricche di mucillagini che conferiscono alla pianta proprietà emollienti e antinfiammatorie per tutti i ...

Leggi tutto l'articolo