La National Geographic studia i faggi UNESCO del Gargano

 La National Geographic studia i faggi UNESCO del GarganoAlla parte scientifica dell’evento si è unita anche quella artistica che ha creato un momento di forte emozione e suggestioneIMMAGINI IN ALLEGATO AL TESTODi:Redazione 0 0 0 0 0 Sarà la National Geographic Society a studiare i faggi più vecchi e monumentali d’Europa e tra questi anche quelli della Foresta Umbra appena diventati Patrimonio Naturale dell’Umanità.
A fornire un’altra notizia che fa gioire il Gargano è stato il ricercatore dell’Università della Tuscia di Viterbo Alfredo Di Filippo (che ha seguito l’iter di candidatura UNESCO di tutti i siti italiani) durante l’evento celebrativo svoltosi questa mattina in Foresta Umbra.“L’obiettivo centrale del progetto – ha spiegato Di Filippo- è quello di identificare le caratteristiche strutturali uniche che conferiscono la longevità ai faggi vetusti, e valutare se l’aumento di dimensioni ed età, nel contesto dei recenti cambiamenti climatici, possa esporre gli alberi...

Leggi tutto l'articolo