La Rocca

L'esistenza della Rocca di Cornuda, come luogo fortificato, risale a tempi assai remoti: � sicuramente preromana ed in essa o nelle sue immediare vicinanze sono stati effettuati ritrovamenti che testimoniano le varie epoche.
Particolarmente suggestiva � poi l'ipotesi, elaborata da G.
Corso e suggerita da reperti fatti risalire al Neolitico recente (4000-3000 a.C.), secondo la quale proprio qui sorgeva anticamente un centro religioso dedicato al culto della Dea Madre, "la forza soprannaturale a cui gli uomini primitivi attribuivano le origini e il rinnovarsi dell'universo".
Le prime notizie sicure risalgono per� solamente al periodo a cavallo dell'anno 1000, riguardanti la famiglia dei Rocchesani o Da Cornuda (com'erano designati a quel tempo i padroni della Rocca), vassalli del Vescovo di Treviso prima e del Comune di Treviso poi.
Nel 1230 della Rocca si impadronisce il tristemente famoso Ezzelino da Romano, che muore trent'anni dopo, mentre verso la fine del 1200 viene rasa al suolo e...

Leggi tutto l'articolo