La Romana ha un nuovo amante

La Romana ha un nuovo amante e fin qui niente di eclatante nel senso che la signora lamenta da anni un matrimonio svogliato cui somministra, now and then, una nota di brio. Io un po' la invidio non tanto per il residuato anni '70 che si porta appresso quanto per il luccichio dello sguardo.
Cinquant'anni e non sentirli sembra ricordare a tutte noi la Romana mentre, sfilandosi il vestito stropicciato (da carezze ardite?) allunga il braccio in direzione degli addominali un po' flosci dell'amato. Il sesso è un benefattore, sussurro alla mia amica, dando un'ulteriore occhiata fugace alle rotondità della signora e in automatico chiedo conforto ad antiche consapevolezze con quel pizzico di struggimento per parabole sigillate dal tempo.
Che mare me ra vi glio so!, sillaba entusiasta la bionda in bikini bianco.
Sì, amore, fa lui di rimando, laconico come un  ottantenne sulla panchina del parco. Ha negli occhi il fondoschiena inaccessibile della vicina di ombrellone, protesa a cogliere, civettu...

Leggi tutto l'articolo