La Signora Maria (primo tempo)

La Signora Maria la conoscete.
La conoscete sicuramente tutti.
La Signora Maria è un 'astrazione.
Un'immagine e un simbolo.
Di marketing e di mercati.
La Signora Maria è la donna, normale, quella che ha tutto nella media.
Quella che ha consumi ragionevoli e ragionati per disponibilità economiche da ben amministrare.
Se guardate nel vostro condominio, al mercato o nel negozio che frequentate abitualmente, sicuramente direte: io la conosco, la incontro sempre! E' lei! No, mi sbaglio è anche quell'altra donna là in fondo! E così via….
Perché le Signore Marie sono tante, tantissime.
Consumano, scelgono, decidono le fortune dei prodotti e della loro vita quotidiana.
E, nell'astrazione e nella convenzione, finiscono per avere tutte lo stesso volto che adesso so anche voi riconoscete.
E' il milite ignoto del mercato.
Di ogni mercato e merce.
Ma so anche che provate a darle un volto, probabilmente non ci riuscite.
E' milite ignoto non per niente! La cosa buffa che sto per raccontare è la storia della Signora Maria.
Una delle tante.
Quella che viveva in una portineria.
La portineria è sita in un palazzo.
Il palazzo è vecchio, di ringhiera e ha conosciuto non anni solo ma, forse, addirittura, un secolo migliore ed è sito in un quartiere strano.
Il quartiere ha storia antica e tutta sua all'interno della città, come se fosse storia di paese, avulso quasi dalla vita circostante delle vie che lo cingono da sempre, ed è sito, stranamente, proprio in centro.
Quel centro chiuso tra vie ricche di cliniche ed ospedali, che affianca i nuovi ricchi, all'epoca dei fatti e della vita di Maria, ai disperati, e che ha sito proprio nel cuore di Milano.
Dove sia Milano,..
non occorre..
tutti sanno.
La signora Maria, allora.
Questa, in particolare.
Maria anche dalla nascita al piccolo paese e quindi il signora è minuscolo in quanto donna reale, è una donna di bellezza mai sfiorita.
Maria da giovane, sin quasi da bambina, ha molti amanti, all'epoca tra l'altro non si definivano così, i termini erano sfuocati e più guardinghi per tratteggiare i corpi quasi occasionali di una donna che amava sempre e troppo e troppi.
Comunque se nessuno quelli li definiva amanti, già all'epoca aveva la parola più vecchia sussurrata alle spalle quando passava, quella che non passa mai di moda per definire quelle donne un po' più ardite o forse solamente meno imbavagliate.
Maria la piccola puttana… Nella parola emblematica, sussurrata o scambiata nella via alle sue spalle, prima nel paese natale poi nella città dove Maria si è trasferita, se [...]

Leggi tutto l'articolo