La betulla

Dotata di straordinaria bellezza , la betulla ha origini europee e del Sud est asiatico .Il nome del genere deriva dal celtico betu.
La betulla bianca è molto diffusa in Europa dove raggiunge, a nord, il 65° di latitudine e a sud la Sicilia ; in questo caso con volo diretto a Catania .
Ama il sole , cresce solitaria o a gruppetti nei boschi radi di collina e montagna, associandosi a latifoglie e conifere , ama la lontananza dal platano .
Allo stato spontaneo , s’insedia su terreni anche aridi e spogli, preferibilmente acidi, con buona disponibilità idrica ed è molto resistente al gelo.
La chioma stretta e conica, con rami ascendenti, si arrotonda con il tempo .
Il mio esemplare sembra tenere .
I lunghi rami simmetrici e il tronco profondamente scanalato ma morbido invitano i bambini alla carezza .
Le diverse parti della betulla sono utilizzate dall’uomo da lungo tempo .
Il legno bianco, elastico e resistente è utilizzato per lavori di falegnameria ed oggetti di uso domestico , le posate realizzate con questo legno sono eccellenti .
In primavera , dalla linfa , per fermentazione , si possono ottenere bevande alcoliche .
Le foglie hanno anche uso cosmetico per correggere le pelli grasse ed affette da foruncoli ; per le mie giovani ospiti preparo unguenti miracolosi .
Infine, i rami giovani e flessibili si usano per lavori di intreccio .
Decisi di piantarla appena fuori casa , non solo perche’ rinomata pianta ornamentale per l’eleganza del portamento e il colore decorativo della corteccia e delle foglie ma anche per averne diretta cura e soave visione .
Sono certo che molti abitanti delle vostre citta’ vorrebbero avere una betulla sul loro terrazzo .
Ma non si puo’ , e' per pochi .

Leggi tutto l'articolo