La bimba azzannata dal Rottweiler: "Non fategli del male è stata colpa mia"

Mariella, la bimba aggredita agli inizi di agosto da un Rottweiler nel Torinese, dopo il risveglio dall'intervento chirurgico ha subito pensato a Raul, il cane che l’ha azzannata.
E ha detto alla madre e ai fratelli: “Vi prego, non fatelo portare via, non è stata colpa sua.
In canile morirebbe”.
L’undicenne è stata sottoposta ad una operazione maxillo facciale e le ferite riportate al volto saranno visibili ancora per alcune settimane.  La  piccola ha chiesto che non si faccia del male al cane dgli amici di famiglia. Anche la sua mamma - come racconta La Stampa - è dello stesso parere: “Mia figlia è cresciuta con quel cane, lo adora.
Non so cosa sia successo, ma di certo non è portando via Raul che le sue cicatrici potranno guarire. Si è trattato di un incidente - ha continuato - non è colpa di nessuno e non facciamolo diventare un caso”.

Leggi tutto l'articolo