La bugia

  Rumori  di passi ,lenti ,quasi silenziosi .
Tu  a letto  ...occhi chiusi ,attendi ...sai chi è.
Senti la sua persenza li accanto al tuo letto.Il respiro  sua unica voce .Il lenzuolo si  sposta ,senti quella leggera sensazione di freddo sulla pelle Immobile.
 La sua mano che quasi sfiora il tuo viso  con  una carezza  ,ne senti il calore percorrere il tuo corpo .Il suo sguardo su ogni centimetro della tua pelle .
Gli occhi il suo respiro ,la sua bocca le sue mani ,le mani  i suoi desideri .Non la sfiora ,si nutre di lei  .Quella penombra  fa strani giochi ,la sua ombra su di lei ,sopra lei  è un film proiettato sul muro della stanza.
Il suoi seni si sollevano danzando col ritmo del respiro ,il ventre  si appiattisce , le gambe si fanno strada tra le lenzuola  ,le labbra tremano .
Lui si vede li ,la  bacia  leccandone  il sapore ,mordicchiandone un lembo  ,attendendo che si schiudano .
Le sue dita seguirne la linea dell collo ,il seno accarezzarne  quei piccoli bottoni  da dove si accendono i sensi ,scendere fin dove  il buio illumina la sua fantasia .
Non vuole toccarla ,lei attende ...attende ,Parla al suo desiderio.
>.Sente il suo fiato e inarca la schiena ,s'apre  a lui spregiudicata  ,sospira come se vivesse un sogno ,le labbra si schiudono ,lui sente un lamento.Le  sue mani fanno quello che  gli nega ,sono sapienti ...padrone .
Dei rumori la fanno smettere ,son tre ,il rumore degli scatti di un cellulare ..poi i passi che si allontana .
Nuda ,rimane li con tanti perchè che affollano la sua mente .
Sul comodino il cellulare acceso .
Tre foto .
La prima lei che socchiude gli occhi la seconda che si accarezza i seni la terza  che copre il suo  piacere con le mani  .
Il telefono squilla .
- Anna amarti  è quello che sento  per te ...ma tu  stasera mi hai fatto entrare nella tua mente ...mi hai posseduto.
- Gianni ...peccato che non eri tu ...
chiediti chi! Anna sente la porta sbattere forte ...Gianni è andato via ,lei si alza dal letto va in salotto e nel tavolino un cofanetto ,lo apre ...un anello e un biglietto ...stasera non voglio il tuo corpo voglio amarti senza toccarti  perchè l'amore è essere dentro te nei tuoi pensieri  .Sposami .
>.
Cellulare e cofanetto volano giù dalla finestra .
Sorride...saprà farsi perdonare quella piccola bugia  .
     

Leggi tutto l'articolo