La casa degli spiriti

Nei pressi di non so quale paesino della Valle Brembana c'era una volta una vecchia casupola che sorgeva isolata al centro di una radura, in prossimità di un folto bosco di faggi.
In origine l'edificio doveva essere stato abbastanza accogliente, ma poi era stato abbandonato e col passare degli anni aveva cominciato a manifestare segni evidenti della prolungata incuria.
Per quale motivo quella casa non era più abitata?
La risposta è semplice: perché... ci si "sentiva", cioè vi si avvertiva la presenza di indesiderati inquilini, spiriti e fantasmi, che di notte ne combinavano dì tutti i colori, dando sfogo ai più incredibili istinti distruttivi e terrorizzando i legittimi proprietari, i quali un bel giorno, stanchi di sopportare questi indesiderati fenomeni soprannaturali, avevano preferito lasciare la casa e il loro modesto ma appagante lavoro del contadino per andarsene all'estero in cerca di fortuna e di un alloggio più tranquillo.
La vicenda era ben nota agli abitanti delle contrade ...

Leggi tutto l'articolo