La collina dei cammelli

  C’era una volta una bella collinetta all’altezza del residence Riviera, per tanti anni ci viveva una famiglia di cammelli di plastica.
Non erano gran che decorativi ma erano simpatici, cosi’ arroccati sulla roccia mentre ti guardavano sfrecciare sulla Peace Road...oggi sulla collinetta i cammelli non ci sono piu’, un po’ come la collina dei conigli quel tristissimo cartone animato che per tanti anni ha angosciato grandi e piccini, piccini soprattutto me compresa pronta a minacciare i nonni ogni volta che volevano far fuori un coniglio dell'allevamento..insomma una tragedia.
  Dunque tornando ai cammelletti circa 1 mese fa sono stati sradicati dalla loro roccia e abbandonati a terra per qualche settimana dopo di che sono spariti e al loro posto ora stanno creando un’opera degna delle Piramidi....a conferma dell’ipotesi ormai certa che serpeggia da anni tra noi stranieri sharmizzati che non sono stati gli Egiziani a costruire le Piramidi.
Le tre barchette sulla collina pero' si’, quelle le hanno piazzate loro, spero di riuscire a rendere l’idea nella descrizione: dunque trattasi di tre barchette in legno che spuntano dalla roccia della famosa collinetta, hanno costruito tre blocchi di cemento e le hanno ancorate li’ a circa tre metri dal limite della strada.
Che non diano sulla strada direttamente deve essere stata solo una botta di cuxo e certamente non frutto di sofisticati calcoli ingegneristici perche’ di ingegneristico come anche di artistico mi pare non ci sia proprio niente.
Ora immagino che dipingeranno la collina di blu, le barche vanno in mare no? poi piazzeranno qualche pesciolino e voila’ il nostro pezzo di Mar Rosso direttamente sulla Peace Road.
    Vorrei conoscere l’ingegnere che ha progettato tanta arte per stringergli la mano, sicuramente e’ parente dell’autore dell’Arco di Trionfo in miniatura arricchito da un tocco di barocco che appesantisce quel tanto che basta, con aggiunta di decorazioni natalizie accese tutto l'anno....non l’avete visto? E’ proprio all’entrata di Naama Bay in mezzo tra le due carreggiate, ormai bivacco fisso per poliziotti stanchi del troppo sole.
  Ora mi domando, ma in una citta’ cosi’ bella dove passa il mondo possibile che il governatore autorizzi simili opere di non-arte?!   Viva l'ormai veterano cavalluccio marino! E speriamo che non ce lo portino via per mettere un polipo gigante..
 

Leggi tutto l'articolo