"La destra sta rovinando il Paese"

Veltroni sfida il governo alla scuola    estiva del Pd:«Rischiamo l'autunno della democrazia».
E sull'istruzione: «Per Berlusconi la scuola è la sua tv» SINALUNGA (SIENA) La destra oggi al governo «sta rovinando economicamente, politicamente e moralmente l’Italia».
E' l'affondo di Walter Veltroni, segretario del Partito democratico, nel corso della sua lezione che ha concluso i lavori della Summer School del Pd.
«L’Italia deve rinascere moralmente - ha spiegato - deve darsi un nuovo sistema di valori, deve sconfiggere l’egoismo e il cinismo che la stanno corrodendo in profondità».
Secondo Veltroni, infatti, «la destra è responsabile di questo clima di una società senza valori, di una società egoista e spietata, in cui tutti coltivano solo il proprio desiderio individuale».
Il leader del Pd ha citato come esempi le politiche repressive seguite dal governo in tema di immigrazione, ma non solo: «In una logica vanamente e unicamente repressiva, che finisce per essere solo oppressiva, si parte dalle impronte ai bambini rom, per arrivare alle celle negli stadi e al carcere per le prostitute e per i loro clienti».
Stesso discorso per la questione della droga: «Se si vuole stroncare la droga - ha detto ancora Veltroni - si deve troncare la mafia e la camorra.
E per stroncare la mafia e la camorra, al governo ci vuole gente che non pensi che i mafiosi sono degli eroi».
La destra al governo, invece, parla solo di «protezione, o presunta tale, al di sopra di tutto - ha concluso il segretario del Pd - della libertà e dei fondamentali diritti civili di ogni persona.
È anche così che può cominciare l’autunno della democrazia e della libertà».
Veltroni ha accusato il centrodestra del declino dell’Italia: «Sette anni di governo della destra hanno ridotto il Paese nella condizione drammatica in cui si trova oggi», ha detto, aggiungendo che «solo noi possiamo essere l’alternativa nuova di cui il Paese ha bisogno».
«Dobbiamo saperlo, e lavorare perché al tramonto del berlusconismo corrisponda l’alba di una stagione di riforme, di modernizzazione e di moralizzazione della vita pubblica».
Per Veltroni, in questi anni, «la destra ha fatto un genocidio dei valori», diffondendo «l’idea di una società egoista e spietata, nella quale tutti coltivano il loro desiderio individuale.
L’Italia deve sconfiggere l’egoismo ed il cinismo che la stanno corrodendo in profondità».
Veltroni è anche intervenuto sulle recenti prese di posizione di alcuni esponenti di Alleanza nazionale sul tema del [...]

Leggi tutto l'articolo