"La favorita", seduzione, amore, passione di tre donne di potere

Roma (askanews) - Sono ben dodici le nomination che "La favorita" di Yorgos Lanthimos ha ottenuto ai Bafta e sicuramente i giurati degli Academy Awards non lesineranno le candidature.
Il film, nei cinema italiani dal 24 gennaio, intanto alla Mostra di Venezia ha già ottenuto il Leone d'argento e la Coppa Volpi ad Olivia Colman, che è stata premiata anche con il Golden Globe per la migliore interpretazione femminile.
Il punto di forza di questo racconto cinematografico sul potere, la politica, la seduzione, l'amore, la passione, la vendetta è rappresentato proprio dalle sue interpreti, Olivia Colman, Emma Stone, Rachel Weisz.
Nei primi anni del XVIII secolo l'Inghilterra è in guerra contro la Francia e la fragile e volubile regina Anna lascia che l'amica/amante Lady Sarah Churchill governi il paese in sua vece.
L'arrivo a corte della scaltra Abigail Masham cambia gli equilibri: la giovane nobile decaduta usa ogni arma per sostituire Sarah nel cuore della regina e soddisfare tutte le proprie ambizioni.
La sovrana, Lady Sarah e Abigail formano un triumvirato di potere tutto al femminile, insolito non solo in quell'epoca, e il regista evidenzia la forza e l'acume di queste donne, non solo i loro capricci e le loro gelosie.
E nello stesso tempo Lanthimos racconta una storia d'amore, struggente, folle, estrema, con un'eleganza, un rigore e un'originalità da Oscar.

Leggi tutto l'articolo