La fine dei paradisi fiscali è prevista per il 2017?

Lo scambio automatico dei dati andrà a cambiare tutto per quanto riguarda le finanze mondiali.
Quali sono le conseguenze? Ci sono ancora modi per massimizzare le entrate? Lo scambio automatico dei dati crescerà nel 2017.
Gli stati di tutto il mondo dovranno lasciare sempre meno libero sfogo ai sogni di ottimizzazione fiscale.
Ora ci sono le aziende e gli individui che sono tutti nel mirino.
Questo è l'inizio di una nuova era dura e restrittiva.
Molte cose cambieranno! Tutto è iniziato nel 2014.
L'OCSE poi ha presentato un nuovo modello di convenzione fiscale che si basa sui principi di Facta (Foreign Account Tax Compliance Act).
Negli Stati Uniti, la Facta consente l'amministrazione di forzare un gran numero di istituzioni finanziarie e istituzioni private in tutto il mondo, per spingerli a fornire informazioni riservate relative ai contribuenti americani.
L'approccio OCSE ha portato ad un accordo multilaterale inizialmente tra 51 paesi .
Tutti i membri hanno firmato un trattato che consentirà alle autorità fiscali di ciascun Paese di essere in grado di collaborare insieme.
processo di trasferimento automatico dei dati dal 1 ° gennaio 2016.
A partire da quest'anno, i dati saranno raccolti, archiviati e registrati, al fine di operare nel 2017.
Il 2017 segnerà duqnue il passaggio ad un nuovo paradigma, dal momento che avrà luogo il primo scambio automatico di dati.
Ora, 90 paesi sono uniti contro truffatori e specialisti dell' evasione fiscale.
Il sistema istituito dall'OCSE avrà gli stessi effetti come la politica degli Stati Uniti con il FACTA.
Le strutture o istituzioni finanziarie come sono, dovranno comunicare i conti bancari che sono stati aperti da non residenti e residenti all'estero, professionisti e privati.
E 'la fine e la morte del segreto bancario! Le autorità fiscali saranno in grado di trasmettere a tutti i paesi membri della convenzione, i dati sulle fonti di reddito, investimenti, dividendi, le vendite di assicurazione sulla vita e altri prodotti finanziari .
Il 90 Stati firmatari possono anche fornire i propri paesi con le informazioni necessarie quando è necessario o sospetto.
In altre parole, le autorità fiscali avranno in custodia ogni anno, informazioni sulle attività detenute da residenti del loro paese in un istituto finanziario situato in un paese che ha un accordo di scambio automatico di informazioni.
Le aziende , i trust e le modalità off-shore saranno esaminati.

Leggi tutto l'articolo