La forma del bicchiere influenza quanto si beve.

È stato effettuato in Gran Bretagna, alla facoltà di psicologia dell'Università di Bristol, il primo studio che compara la forma del bicchiere e il consumo di alcol.
Secondo i ricercatori questo studio sarebbe molto utile per la lotta contro gli abusi di alcolici.Lo studio ha coinvolto diversi soggetti a cui sono state fatte bere alcune bevande, sia alcoliche che non, in bicchieri di forma diversa.
Il risultato è che  la velocità di consumo delle bevande è in realtà influenzato dalla forma del bicchiere.
Questa influenza sarebbe più rilevante nel caso di bevande alcoliche, rispetto ai “soft drink”.
È emerso che quando i soggetti bevevano da un bicchiere cilindrico impiegavano circa il 60% di tempo in più a finire il bicchiere, rispetto a quando la bevanda era servita in un bicchiere “curvo”.La spiegazine scientifica sarebbe che il soggetto, bevendo nel bicchiere curvo, tenderebbe a sbagliare la valutazone del punto nel quale il bicchiere stesso è mezzo pieno, "gestendo" in modo errato la bevanda.

Leggi tutto l'articolo