La gaf del Colle e gli sprechi del Palazzo.... (lettera aperta al Quirinale,spedita mezzo posta)

Bocciando il semipresidenzialismo  perchè il capo dello Stato "dev'essere imparziale".Il presidente Napolitano è caduto in un paradosso ,in un incidente  diplomatico  e in una nostalgia proibita.Il paradosso è che mentre invocava il ruolo "SUPER PARTES"  del presidente ,di fatto si "SCHIERAVA" dalla parte dei "PARTITI" contrari alla "PROPOSTA" del Pdl e contro il Pdl e la "MAGGIORANZA" degli "ITALIANI" ,"favorevoli  al  presidenzialismo" (bel cazzo di Popolo Sovrano che siamo).Del resto,su  di lui  il parlamento  si spaccò,anche lui  fu eletto  solo da una parte,quella di Sinistra & Compagni di merendine.L'incidente diplomatico,vistoso,è  con due democrazie  e due presidenti  francese e americano  eletti con quel sistema :dunque  sarebbero  a suo giudizio "di parte"??!!La nostalgia proibita  è per la monarchia:se vuole un capo  dello Stato  davvero fuori  dalla  mischia  e al di sopra  dei partiti,all'ora pensa a un Re (Re Giorgio Primo),come la Spagna  l'Inghilterra e altri Paesi europei ."Con  questa gaffe,Napolitano  ha riacceso  il grottesco gossip secondo  cui Togliatti non lo amava perchè somigliava troppo a Umberto  di Savoia".
Giusta invece la sua idea  di celebrare  lo stesso la parata del 2 Giugno,nonostante  il terremoto  padano;magari una Semi-paratina,in tono minore .Ma il solito tono nel Quirinale non è cambiato ai soliti festeggiamenti di bicchiere e forchetta ,al  popolino, soltanto a calpestare estasiato i giardini del sontuoso palazzo (della casa degli italiani).Come sempre :il Signorotto con i suoi sul balcone a vedere il volgo  che razzola nel cortile,o scendendo un attimo a farsi ammirare dagli stessi.Non è stato detto il menù,non sono state contate le centinaia di bottiglie di vino  e Spumante con lo Sciampagne costosissimo che si sono "tracannati".Mentre  quelli delle macerie   facevano la guerra con gli infiltrati immigrati per accattarsi un piatto di pasta e al massimo una birretta.Così è anche quel popolino che si è "affacciato" nei giardini del Quirinale.Svenato  per tasse e taccheggi e ora pronti a pagare l'inigua tassa dell'Imu,dopo aver pagato l'altra inigua che riguarda la Tv di Stato e le accise sul carburante,la tassa di proprietà della macchina,l'Iva che aumenterà;la delinquenza,il teppismo e la prostituzione che dilaga."Ma loro brindano.Beati loro.E minchioni noi,che le abbiamo dato il potere di fotterci tutti".Questo non vuol dire  sottovalutare  l'entità del dramma  ma sottrarsi  a una prassi  funesta  e [...]

Leggi tutto l'articolo