La giornata della sicurezza-

Stamani ero in motorino e mi dirigevo a lavoro, percorrevo i Viali di una Firenze caotica ma fino ad un certo punto, qualcosa ha attirato la mia attenzione e mi ha dato modo, anche solo per un po’, di pensare…come tutti sapete, oggi è stata proclamata la giornata della sicurezza sulle strade, e il nostro Comune ha deciso, anche per colpire un po’ con il cosiddetto effetto sorpresa o effetto choc, di mettere cartelloni (tipo quelli pubblicitari) lungo tutto il percorso dei viali e comunque sparsi per tutta la città, con le foto, i nomi e le età di tutte le vittime della strada che hanno colpito in qualche modo la città o zone limitrofe….avevo già letto la notizia sul quotidiano qualche giorno prima, ma non ci avevo dato molto peso, fino a che, non ho visto tutto con i miei occhi…e allora ho pensato se fosse giusto fare così..!! Senza dubbio non si può dire che una cosa del genere passi inosservata, anzi, io in prima persona, mentre viaggiavo, vedevo queste foto di giovani e giovanissimi, con il loro nome e ho pensato dentro di me:”chissà se loro avrebbero voluto questo”…poi, ho pensato a me, a quando un anno e mezzo fa mentre andavo in facoltà in bicicletta, un motorino speronandomi mi fece cadere violentemente a terra provocandomi un trauma cranico e contusioni varie…e mi rivedo su quell’asfalto di un cavalcavia molto affollato all’ora di punta con le gambe incastrate tra i raggi della bici e una macchina che inchioda frenando alle mie spalle, chiusi gli occhi e pensai che tutto sarebbe finito, ma una Mano bloccò la macchina giusto in tempo….era un mercoledì, il 5 dicembre…e pensare che solo il giorno prima avevo festeggiato i miei 23 anni!!….+ bel regalo non mi poteva essere donato.
Adesso rivedo gli occhi di quei giovani così belli, solari, io non li conoscevo neppure, ma cosa importa, erano anime come la mia, erano vite da vivere….forse per loro la Mano non è riuscita a fermare in tempo “la macchina”, o forse era semplicemente il Destino…beh, ovunque voi siate, ciao.

Leggi tutto l'articolo