La guerra che non possiamo perdere

E la classe politica più penosamente imbelle e inadeguata al ruolo di governo di una nazione sotto attacco ormai da anni si presenta davanti alle telecamere con facce di tolla e sfila davanti alle teste di cuoio a stringere le mani obbligate a farlo per il ruolo, ma è fischiata dai parenti delle vittime di Nizza per il vergognoso voler nascondere la clamorosa incapacità di offrire sicurezza, nascondendo i filmati delle telecamere puntate sulla ‘promenade des anglais’ e i suoi dintorni.
E prima ce ne sbarazzeremo degli Hollande e Valls e Renzi e Merkel e Juncker, prima chiuderemo e governeremo con pugno di ferro le frontiere dell’Europa sotto attacco, prima avremo la garanzia che andrà ad iniziare un futuro meno gramo di questo: di contare e raccontare dolenti a giorni alterni di vittime inermi per le strade e nei teatri e nei ristoranti e nelle redazioni dei giornali di libera stampa.
Il sogno delle sinistre europee di un affratellamento universale e di felici popoli illuministicamente intesi alle ‘magnifiche sorti e progressive’ di un mondo pacificato è naufragato nel sangue e nella barbarie degli sgozzamenti dei riti e delle sfide islamo-terroristiche e negli annegamenti dei barconi le cui partenze non hanno saputo/voluto impedire.
Avete scritto la peggior pagina di infamia della storia recente della civiltà occidentale, gente vergognosa e incapace.
A casa.
Tutti.
Al più presto.
L’Europa, per causa vostra, dovrà per anni leccarsi le ferite inferte alla sua convivenza civile da un ‘buonismo’ stupido e incapace della menoma decisione di governo e di leggi adeguate alla sicurezza dei cittadini .
  http://www.lastampa.it/…/lassalto-dellisis…/premium.html L’assalto dell’Isis in chiesa: in due sgozzano il parroco LASTAMPA.IT  

Leggi tutto l'articolo