La lettera alla madre del Capitano di Corvetta, medaglia d’Oro

  La lettera alla madre del Capitano di Corvetta, medaglia d’Oro
             CARLO FECIA DI COSSATO
 
    “”                                                                                                                         Napoli, 21 agosto 1944
 
  Mamma carissima,
   quando riceverai questa mia lettera, saranno successi dei fatti gravissimi che ti addoloreranno molto e di cui sarò il diretto responsabile. Non pensare che io abbia commesso quello che ho commesso in un momento di pazzia, senza pensare al dolore che ti procuravo. Da nove mesi ho molto pensato alla tristissima posizione morale in cui mi trovo, in seguito alla resa ignominiosa della Marina, a cui mi sono rassegnato solo perché ci è stata presentata come un ordine del Re, che ci chiedeva di fare l’enorme sacrificio del nostro onore militare per poter rimanere il baluardo della Monarchia al momento della pace. Tu conosci che cosa succede oggi in Italia e capisci come siamo stati indegnamente traditi e ci troviamo ad ...

Leggi tutto l'articolo