La mia doc è differente!

Ho avuto per anni il mio cardiologo di fiducia di Chieti.Sono andata per circa 13 anni sempre da lui, quando era in ospedale con l'impegnativa ed io il tiket non lo pago, poi è andato in pensione e l'ho seguita nel suo studio pagandolo, con piacere, perchè di lui mi sono sempre fidata.Mi ha consigliato il pacemaker, e poi è venuto in ospedale a Chieti quando ho messo l'impianto la prima volta, ed è tornato in terapia intensiva quando sono dovuta tornare per il riposizionamento.Lui magro magro, alto alto,conosciuto e rispettasto da tutti gli altri dottori, con il camicione verde che veniva a trovare proprio me.Mi fece proprio tenerezza, quando per la prima volta sentii dirgli una parolaccia, per come mi erano andate le cose.Ogni tanto lo sento per telefono, ma mi sono voluta avvicinare all'ospedale di Sulmona, perchè in caso d'urgenza devono conoscermi bene...e così è!Sono con una dottoressa di Sulmona, che è stata la prima che 15 anni fa mi consigliò solo attraverso un elettrocard...

Leggi tutto l'articolo