La mia super ex-ragazza

G-Girl è la supereroina che difende i newyorkesi dalla criminalità.
G-Girl, come prevede il genere, è anche, nella vita quotidiana, Jenny Johnson.
Si occupa di arte contemporanea e non è particolarmente attraente.
L’architetto Matt se ne invaghisce ugualmente e ne scoprirà le super capacità amatorie (i suoi impeti nel talamo provocano danni alle strutture dell’edificio) ma anche l’ipersensibilità.
Infatti quando G-Girl/Jane sospetterà che l’attenzione del suo partner si stia rivolgendo verso la collega di studio Hannah, nulla potrà più trattenerla dal cercare una ‘tremenda vendetta’.

Leggi tutto l'articolo