La peste nera ed il capitalismo

Fonte: Internet25 ottobre 2013Come la Peste Nera favorì lo sviluppodel capitalismoSterminando quasi un terzo della popolazioneeuropea, la peste del XIV secolo ruppe quell'equilibriofra crescita della produzione e crescita demograficache aveva lasciato quasi invariati per secoli glistandard di vita.
Dando maggior valore al lavoro eopportunità di impiego anche alle donne, l'epidemiaridusse stabilmente la natalità, almeno nelle regioniprotestanti, rendendo possibile l'accumulazione dicapitale(red)economiaepidemiologiasocietàLa famigerata Peste Nera è stata uno dei fattorichiave che ha permesso la rivoluzione industriale,l'instaurarsi di un'economia di tipo capitalista e losviluppo e la prosperità di molte nazioni europee.A sostenerlo è Alberto Alesina, economista italianoche insegna alla Harvard University, in un articolo pubblicato su "Science". Com'è noto, agli inizi del XX secolo Max Weber nelfamoso saggio L'etica protestante e lo spirito del capitalismo sostenne che l'insegn...

Leggi tutto l'articolo