La prefettura revoca la licenza ad un istituto di vigilanza

SIRACUSA pag.42 Pachino SABATO 12 SETTEMBRE 2009 POSTI DI LAVORO A RISCHIO La prefettura revoca la licenza ad un istituto di vigilanza La prefettura revoca la licenza ad un istituto di vigilanza di Pachino e nove lavoratori si vedono di punto in bianco licenziati e privi della loro principale attività lavorativa.
È la denuncia del segretario nazionale del Savip Vincenzo del Vicario che ieri ha inviato una nota al nuovo prefetto di Siracusa per evidenziare come ancora una volta le responsabilità dei datori di lavoro, peraltro ormai superate, si ripercuotono sui lavoratori.
Se da un lato infatti gli stessi lavoratori in passato avevano denunciato gravi inadempienze da parte dell’istituto di vigilanza dal quale dipendevano, inadempienze poi superate tanto che l’azienda è tornata in attivo ed ha ricominciato a crescere persino assumendo del personale, dall’altra parte ci si trova di fronte all’apertura del baratro della disoccupazione per nove agenti che oggi si trovano senza lavoro.
Il Savip ora chiede che i 9 vigilantes possano continuare il loro lavoro presso lo stesso istituto, o (nella peggiore delle ipotesi) possano essere riassorbiti in altri istituti di vigilanza operanti in loco, e ciò al fine di evitare di disperdere le professionalità acquisite e di evitare che 9 famiglie si trovino improvvisamente senza alcun sostegno economico.
A nome dei lavoratori a scrivere al nuovo prefetto è stato anche l’avvocato dei vigilantes, che ha sottolineato il rischio che si verrebbe a creare qualora il posto di lavoro non venisse tutelato e le nove famiglie rimanessero prive di reddito.
SALVATORE MARZIANO

Leggi tutto l'articolo