La prima volta di papa Wojtyla in Comelico

Maffeo Ducoli, nato in provincia di Brescia nel 1918, è stato vescovo di Belluno-Feltre dal 1975 al 1994, lasciando un'impronta nella diocesi in vari settori, dalla religiosità, all'organizzazione burocratica (sua la unificazione della diocesi di Feltre con quella di Belluno), alla conservazione ed edificazione di edifici sacri, tra i quali spicca il Santuario della Madonna del Nevegal sopra la città di Belluno.
Particolare attenzione è stata prestata dal vescovo Ducoli alla "pastorale del turismo", con la valorizzazione del patrimonio paesaggistico delle Dolomiti anche in prospettiva spirituale e religiosa.
Si deve a lui l'ideazione della prima vacanza di un papa degli ultimi secoli fuori da Castelgandolfo.
Come è nata l'idea di invitare il papa in vacanza in Cadore? Io trascorrevo da alcuni anni un periodo di riposo nella canonica di Costalta, una casa molto adatta alla tranquillità, perché costruita ai margini del paese, in una posizione panoramica e soleggiata.
Una sera ero sul ter...

Leggi tutto l'articolo