La quota novecento dei comitati di azione di Matteo Renzi

In attesa delle mosse di Calenda, le associazioni dell’ex segretario del Pd aumentano e organizzano eventi.
In attesa che Carlo Calendafaccia le sue mosse, per ora soprattutto annunciate in qualche tweet, l’area moderata del centrosinistra è in fermento. D’altronde il condominio libdem è piuttosto affollato. C’è Calenda ma non solo lui. I comitati civici di Matteo Renzi sono diventati quasi novecento. Per aprirne uno servono almeno 5 persone e la media, spiega al Foglio Ettore Rosato, vicepresidente della Camera, che ne cura l’organizzazione, è sopra i 10. “I comitati sono distribuiti in tutta Italia, nelle grandi città ma stanno aprendo anche nei piccoli centri urbani. La maggior parte di coloro che aderiscono non arriva dal Pd”, dice Rosato, già capogruppo del Pd nella scorsa legislatura. “Non hanno neanche tutti votato il Pd alle ultime elezioni europee”. Qualcuno +Europa, qualcun altro Forza Italia. “Sicuramente non hanno votato partiti filogovernativi. Il grosso ha però votato ...

Leggi tutto l'articolo