La regione delle autostrade

ri Cantiere della Pedemontana presso Fagnano Olona Cantiere della Pedemontana a Cislago Cantiere della tangenziale di Varese(Pedemontana) a Gazzada Schianno Cantiere BREBEMI presso il fiume Adda Cantiere Brebemi presso il fiume Oglio Cantiere Brebemi tra Treviglio e Caravaggio Il fantoccio della borghesia Roberto Formigoni e l'assessore alle infrastrutture Roberto Cattaneo hanno deciso,per riempire direttamente o indirettamente le tasche dei grandi capitalisti monopolistici(ad esempio i padroni del Gruppo Caltagirone e di Impregilo),che vengano costruite nuove autostrade,dato che tra le province di Varese,Como e la parte settentrionale di quella di Milano ne passano"solo" 6.
Ovviamente i percorsi delle nuove autostrade sono stati studiati in modo da distruggere tutti i residui naturali della zona.
La Pedemontana Lombarda in costruzione riesce a segare la valle Olona sia a Nord separandola per sempre dalla Val Ganna(agli imprenditori edili non importano affatto i corridoi ecologici)sia nei pressi di Fagnano eliminando gli ultimi polmoni verdi del Seprio, distrugge il Parco delle Groane,ultima area di boschi e brughiere della zona tra Milano e Saronno(grazie al suo percorso e anche al trasferimento proprio nel parco delle case abbattute dal suo passaggio!) e finisce col devastare pure quello del Rio Vallone a est di Monza per poi,prima di confluire nella A4,non farsi mancare di passare sopra l'Adda e le rive boscose di questo fiume.
Inoltre nella zona di Seveso verranno sollevati terreni contaminati da diossina del disastro del '76,inclusi quelli del Bosco delle Querce,creato per la memoria e che ora andra' in gran parte perduto.
La Brebemi invece colleghera’ Brescia,Bergamo e Milano attraversando le campagne milanesi sopravvissute e quelle bergamasche e bresciane espropriando un po’ di terreni(probabilmente solo ai piccoli e medi agricoltori,non certo ai grandi monopoli) per poi passare appena sopra il Parco dell’Adda,trapassare in pieno il Parco del Serio e anche quello dell’Oglio.
Ma l’obrobrio purtroppo non finisce qui.
Oltre a questi mostri ormai gia’ in costruzione,ci sono gia’ altre decine di piani nei cassetti del Pirellone,che aspettano il via libera del CIPE.
Uno di questi e’ l’Alta Pedemontana,una parallela della Pedemontana che dovrebbe collegare Varese,Como e Lecco passando per le uniche grandi foreste rimaste nella pianura padana lombarda,la Pineta di Tradate e Appiano Gentile e la Spina Verde di Como per poi deturpare i monti brianzoli e arrivare a destinazione.
Fortunatamente e’ stata [...]

Leggi tutto l'articolo